L’amore dura se ha una base larga, ovvero cosa sostiene la nostra coppia

Non pensate che sia ammattita ma stamattina siamo stati a fare una passeggiata con le ciaspole. Anche se la neve si sta già sciogliendo, in questo inverno strano, noi abbiamo voluto lo stesso inaugurare questo bellissimo regalo di Natale. Così siamo saliti sulle montagne vicino a noi, in Valle Ellero, e, trovato un pianoro innevato abbiamo iniziato a camminare con le racchette da neve sperimentando subito la fatica!!!

Dopo 100 metri eravamo piuttosto provati, non ce lo aspettavamo. Sei felice di non sprofondare, non ti bagni neppure gli scarponi, ma sei obbligato a sollevare i piedi molto, non puoi rischiare che le caviglie siano colpite dalle racchette. Così fai una cosa che conosci a memoria come il camminare, in un modo totalemente inedito.

LA BASE LARGA SI COSTRUISCE

Veramente la specialità di questa camminata non è solo stata data dalle ciaspole ma dal fatto che ad uscire di casa eravamo solo Davide ed io. Abbiamo fatto passeggiate invernali, sciate, discese con il bob, ma sempre organizzate con i figli e per i figli. Ecco il primo passo, stamattina in ascensore mentre scendevamo in garage sorridendo ci siamo detti che serve molta più determinazione nell’organizzare una cosa solo per noi. Non siamo mossi dal fuoco pedagogico del far muovere i figli, portarli all’aria aperta, staccarli da telefoni e varie consolle almeno per qualche ora. Ma allora chi ce lo faceva fare di muoverci noi due?

A noi serve una base larga per fare stare in piedi il nostro amore, ci servono delle ciaspole e le troviamo nel tempo che passiamo insieme a lavorare, gestire casa e figli ma soprattutto nel tempo che dedichiamo a noi. E devo dire che alla nostra coppia è molto raro che dedichiamo del tempo specifico. Spesso si tratta di ritagli di tempo o meglio tempo che viene rosicchiato via, alla fine della giornata, negli spostamenti in macchina. Tutto buono, ma adesso che la nostra coppia cresce devo condividere che ha ancora più bisogno di sostegno e custodia degli anni scorsi.

PER NON SPROFONDARE

Così stamattina senza quasi rendercene conto abbiamo generato questa base larga, fatta di tempo passato assieme. Per la verità non abbiamo neppure parlato molto, all’inizio il sentiero saliva e io avevo il fiatone, perciò abbiamo fatto in modo di restare vicini nonostante il passo diverso e basta.  Direi che abbiamo gustato lo starci accanto in modo gentile e dolce. Già starsi accanto è un’arte e chi ha un amore a base larga lo vede. Possiamo starci accanto ringhiando, mordendoci, minacciandoci o biasimandoci, possiamo starci accanto invidiando l’altro e rosicando assai, oppure possiamo farlo con gentilezza. Cosa vuol dire? Fare di tutto perchè il momento sia goduto e godibile al massimo.  Come ci prepariamo per una giornata al mare che vogliamo sia bella, come ci prepariamo quando scegliamo che faremo il possibile perchè un incontro, un piatto, un lavoro sia fatto al meglio.

SENZA  ANSIA MA SENZA SCIATTERIA

Non si rincorre la perfezione negli amori a base larga, anche perchè genera molto scoramento, ma non ci si muove da sciattoni in coppia. Non sto parlando di abbigliamento curato, ma di cura nello starsi accanto. L’intimità e la confidenza le scambiamo spesso per il salvacondotto alla poca cura nel parlarsi, guardarsi, ascoltarsi….

Serve una cura, la stessa che abbiamo nei luoghi altri della nostra vita, la stessa che abbiamo al lavoro.

Per noi oggi era avere tempo a stare e basta.

La cosa più interessante è che queste idee vengono in testa spesso ma non sono coltivate con determinazione da nessuno di noi. Allora ci siamo promessi che faremo una specie di serra immaginaria in cui mettere a dimora le ispirazioni che generano la nostra base larga e iniziamo da ora!

#coppia#neve#amorechedura#figli#curarel’amore#intimitàdicoppia#amorecheresiste#manutenzioneordinariadellarelazione#intimità#matrimonio#

 

Privacy Policy